Ultime Novità
Home / News / “Ma non era il Nostro?”: Centrale Latte Salerno, Convegno a 5 Stelle il 28/9 al Centro Sociale
“Ma non era il Nostro?”: Centrale Latte Salerno, Convegno a 5 Stelle il 28/9 al Centro Sociale

“Ma non era il Nostro?”: Centrale Latte Salerno, Convegno a 5 Stelle il 28/9 al Centro Sociale

“Ma non era il nostro?”: si terrà sabato 28 settembre, presso il centro sociale di Pastena, con inizio alle ore 10, il convegno pubblico organizzato dal Movimento 5 Stelle di Salerno contro la cessione a privati della Centrale del Latte.

Al centro della discussione, che vedrà presente tutta la delegazione parlamentare salernitana (Andrea Cioffi, Silvia Giordano, Mimmo Pisano ed Angelo Tofalo), la decisione di vendita della Centrale, deliberata dal Consiglio Comunale. Infatti fu proprio questa amministrazione che definì l’Azienda “il fiore all’occhiello” della città e ne elogiava il modello di gestione. Ed invece oggi, il Comune, per evidenti problemi di cassa, ha votato per la cessione ai privati del “Nostro”, camuffando la scelta come obbligo previsto dalla legge sulla “spending review”. Motivazione che, invece, grazie all’interrogazione parlamentare del M5S, presentata come primo firmatario da Mimmo Pisano, si è dimostrata falsa in quanto non rientra nei casi previsti sia per difetto dell’oggetto sociale, sia per entità di fatturato.

Al centro del convegno saranno sviluppate le seguenti tematiche: salute, legislazione e privatizzazione, atti ispettivi, amministrazione locale, il concetto di bene comune, il parere dei consumatori, i conti e la storia della Centrale.

Interverranno al Convegno l’Avv. Luciano D’Amato, delegato regionale dell’Unione Nazionale Consumatori (www.consumatori.it),  l’Avv. Guglielmo Grieco, dell’Associazione Meridionalisti Democratici, e il dott. Vincenzo Carrella, Dottore Commercialista, Revisore dei conti.

Inoltre sarà dato ampio spazio al dibattito pubblico.

Il Movimento 5 Stelle ha invitato ufficialmente a intervenire anche il sindaco Vincenzo De Luca, l’assessore al Bilancio, i capogruppo di tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale, i vertici della Centrale del Latte e le organizzazioni sindacali dell’azienda pubblica.

Leave a Reply

Scroll To Top