Ultime Novità
Home / News / Video audizioni, cosa pensano dell’Euro gli economisti Mosler, Zingales, Bagnai, Visco, Gallo, Rinaldi e Savona
Video audizioni, cosa pensano dell’Euro gli economisti Mosler, Zingales, Bagnai, Visco, Gallo, Rinaldi e Savona

Video audizioni, cosa pensano dell’Euro gli economisti Mosler, Zingales, Bagnai, Visco, Gallo, Rinaldi e Savona

Le elezioni Europee ormai sono alle porte: credo sia importante per i cittadini arrivare al voto con il maggior livello di conoscenza e consapevolezza possibile, visto l’importanza che le scelte dell’Unione hanno nel determinare e condizionare le politiche economiche degli Stati membri.

In questi mesi in Commissione Finanze abbiamo ascoltato in audizione il parere di importanti economisti, sia a livello nazionale che internazionale. Naturalmente ognuno ha illustrato le proprie ricette, spesso in antitesi con quelle degli altri, per uscire dalla grande crisi che attanaglia l’Europa.

In particolare sono state esaminate le prospettive della politica tributaria e del settore bancario, nel quadro dell’euro, in vista anche del prossimo semestre di Presidenza italiano dell’Unione.

Buona visione

 

Franco Gallo (ITA, 1937)

Docente di diritto tributario presso la facoltà di giurisprudenza dell’Università LUISS, ha ricoperto il ruolo di Ministro delle finanze nel Governo Ciampi. L’iniziativa per cui è ricordato il suo incarico da ministro, fu la forte semplificazione dei moduli della dichiarazione dei redditi. Durante il suo ministero furono introdotti anche per la prima volta gli studi di settore, ovvero quegli strumenti con cui il fisco “stima” i redditi di liberi professionisti e lavoratori autonomi. È considerato uno dei massimi esperti italiani in materia fiscale.

Mette in risalto la differenza tra i trattati fondanti dell’UE con gli accordi multilaterali che successivamente hanno visto l’adesione di molti stati, tra cui L’Italia. Interessantissimo il suo punto di vista.

Guarda: http://webtv.camera.it/evento/5794

Francesco Gallo

Francesco Gallo

 

 

Vincenzo Visco (ITA, 1942)

Economista e politico italiano, è stato ministro delle Finanze dal 1996 al 2000 (governi: Prodi I, D’Alema I e D’Alema II; lo era già stato per pochi giorni soltanto nel 1993 con il governo Ciampi), ministro del Tesoro e del Bilancio dal 2000 al 2001 (governo Amato II) e vice ministro dell’Economia con delega alle Finanze dal 2006 al 2008 (governo Prodi II).

Questa audizione mi ha sorpreso perché mi aspettavo da lui un forte “endorsement” all’attuale configurazione UE, vista la sua storia politica. Invece è stato molto critico e decisamente euroscettico. Nell’ambito delle audizioni è stato l’unico a centrare la sua relazione sul contesto Fiscale. Interessanti i suoi suggerimenti sulle possibili soluzioni fiscali all’attuale problema di squilibrio europeo ed ancora più interessante l’idea per la risoluzione del problema del debito pubblico.

Guarda: http://webtv.camera.it/evento/5762

vincenzo visco

Vincenzo Visco

 

 

Luigi Zingales (ITA, 1963)

Professore della Chicago University. Dal 2007 consigliere d’amministrazione Telecom. Brillante economista liberale duro e puro fondatore nel 2012 del movimento politico italiano Fermare il Declino. A tratti contraddittorio, è uno dei pochi che ha portato in commissione una visione filo Euro, rilevando la necessità di una redistribuzione fiscale del reddito di respiro europeo, ammettendo però che la Germania non sarà mai d’accordo, ma forse, spiegandolo con sufficiente autorevolezza

Guarda: http://webtv.camera.it/evento/4520

Luigi Zingales

Luigi Zingales

 

 

Antonio Maria Rinaldi (ITA, 1975)

Docente di Finanza Aziendale presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara e di Corporate & Investment Banking e Mercati Finanziari & Commercio Internazionale presso la Link Campus University di Roma. Ha pubblicato nel 2011 “Il Fallimento dell’Euro?” e nel 2013 “Europa Kaputt,(s)venduti all’euro” per manifestare tutto il disappunto nell’attuale costruzione e conduzione europea.  Con il suo maestro di politica economica, prof. Paolo Savona, ha concepito una proposta per il consolidamento del debito pubblico italiano. E’ firmatario del Manifesto di Solidarietà Europea per il ritorno concordato alle valute nazionali

Guarda: http://webtv.camera.it/evento/4373

Antonio Maria Rinaldi

Antonio Maria Rinaldi

 

 

Alberto Bagnai (ITA, 1962)

Docente di Politica economica a Pescara e in Francia, sostiene che l’Euro sia stato un cattivissimo affare: l’euro ha imposto squilibri nella bilancia dei pagamenti che, a loro volta, hanno fatto crescere la quota di debito esterno. Il debito esterno, a sua volta, pone in essere rischi speculativi, gli stessi che stanno colpendo l’Eurozona. Uscire dall’Euro è doloroso ma è inevitabile. Oratore impeccabile espone concetti complessi con semplicità e con inesorabile realismo scientifico. Interessanti le deduzioni che collegano la nascita dell’Euro e del cambio fisso con l’inizio del declino delle economie più deboli in favore di quella più forte tedesca.

Guarda: http://webtv.camera.it/evento/4372

Alberto Bagnai

Alberto Bagnai

 

 

Worren Mosler (USA, 1949)

Economista di spicco della Teoria Monetaria Moderna secondo cui una nazione dotata di sovranità monetaria, la cui facoltà di emissione è nella pertinenza esclusiva di istituzioni nazionali controllate dallo stato in modo diretto o indiretto, non può fallire in quanto la sua “capacità di pagamento” (“ability to pay” ) è illimitata parimenti a come è illimitata la sua capacità di stampare moneta.

Non ci sono in questo modo tetti razionali al deficit e al debito sostenibili da parte di una nazione, poiché essa ha un potere illimitato di finanziare questi disavanzi stampando moneta. L’obiettivo diventa la piena occupazione che si traduce nella disponibilità di moneta ad essa necessaria e null’altro.

Guarda: http://webtv.camera.it/evento/4272

Worren Mosler

Worren Mosler

 

Paolo Savona (ITA, 1936)

Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana, ha svolto numerosi incarichi pubblici in Italia e all’estero. I sui temi di ricerca sono il sistema monetario internazionale, i contratti derivati, i divari di produttività tra Centro-Nord e Mezzogiorno d’Italia. È autore e coautore di numerosi scritti sui problemi dell’economia reale, monetaria e finanziaria e sui temi metodologici.

Tra le sue attività di ricerca hanno particolare rilievo il primo modello econometrico dell’economia italiana M1BI, le prime analisi sulla base monetaria internazionale e l’eurodollaro, e sugli effetti macroeconomici dei contratti derivati, che hanno anticipato sistematicamente il susseguirsi dei drammatici eventi vissuti dall’economia italiana e da quella internazionale negli ultimi quarant’anni.

La lunga esperienza e la lucidità dettata dalla saggezza lo hanno portato ad immaginare un Europa dei popoli che si ricostruisce dalla formazione, propone pertanto la scuola europea con interscambio culturale e formativo.

Guarda: http://webtv.camera.it/evento/4373

Paolo Savona

Paolo Savona

 

 

 

Leave a Reply

Scroll To Top