Ultime Novità
Home / News / Salerno, la Corte dei Conti smaschera nuovamente il “sistema” De Luca
Salerno, la Corte dei Conti smaschera nuovamente il “sistema” De Luca
Corte dei Conti

Salerno, la Corte dei Conti smaschera nuovamente il “sistema” De Luca

Non esiste ormai Tribunale del nostro Paese che non si sia occupato del sindaco illegittimo di Salerno Vincenzo De Luca. C’è chi lo ha “resuscitato”, come il presidente del Tar di Salerno che ha reintegrato il “sospeso”. E chi lo ha bocciato, come il Consiglio di Stato (che ha annullato varie autorizzazioni paesaggistiche sul Crescent), la Corte dei Conti che lo ha condannato due volte per la questione relativa alla nomina di Marotta, il “non laureato” plenipotenziario del Comune di Salerno, il Tribunale civile che lo ha dichiarato decaduto in primo grado, e i giudici penali che lo hanno condannato in primo grado per abuso di ufficio sul Termovalorizzatore. Mentre è in corso anche il processo Crescent sulla lottizzazione abusiva del condominio privato.

E’ questo il tanto decantato “modello” Salerno? Quello con i conti del Comune in condizioni disastrose? E’ questo il “campione” del Pd che deve risollevare le sorti della Campania? E’ questo il “nuovo” politico in grado di dare una speranza ai giovani “laureati” campani?

Assistiamo in città increduli ai salamelecchi quotidiani di paladini che ancora sponsorizzano un sindaco pluricondannato, decaduto, che non ha con sé, a rigore di logica, un minimo di orizzonte politico.

E’ il triste epilogo di un uomo solo, circondato di persone di scarso valore, avvezze a “pompare” il suo operato in cambio di un incarico di potere. Nessuno che trovi il coraggio di fargli capire che adesso “sarebbe una cosa logica e onorevole stare a casa o andare ai giardinetti”.

Mimmo Pisano

Isabella Adinolfi

Andrea Cioffi

Silvia Giordano

Leave a Reply

Scroll To Top