Ultime Novità
Home / News / Il Decreto “Buona Scuola” dimentica i bambini. Renzi ignora il Metodo Montessori
Il Decreto “Buona Scuola” dimentica i bambini. Renzi ignora il Metodo Montessori

Il Decreto “Buona Scuola” dimentica i bambini. Renzi ignora il Metodo Montessori

Era già chiaro all’inizio, ma in queste ore diventa evidente. Il Decreto così detto Buona Scuola, con il quale Renzi si riempie la bocca di promesse e paventate rivoluzioni, è in realtà un regolamento di conti sindacale con il quale il governo tenta di sistemare i suoi debiti nei confronti degli insegnanti, soprattutto i precari.

Non me ne vogliano gli insegnati, a cui va tutta la mia solidarietà per la condizione infame in cui lavorano ed in cui la scuola italiana è ridotta, ma il più grande assente di questo decreto che va delineandosi è il bambino.

Nel 2015 la scuola è mediamente una carcere in cui il bambino, “padre dell’uomo”, è rassegnato a crescere intrappolato in banchi e sedie, costretto a sorbirsi la lezione del maestro.

La nostra Italia è la Patria della più grande pedagogista del 900, Maria Montessori, che ci ha spiegato come deve essere la scuola pubblica, ma dopo un secolo i governi che si sono succeduti non hanno saputo mettere in pratica neppure un progetto già pronto, collaudato e scientificamente dimostrato.

Io sfido Matteo Renzi il rottamatore: se vuoi davvero cambiare la scuola, liberala da se stessa, frantumi  lo schema classico e decadente in cui è imprigionata.

La soluzione c’è, è pronta, i migliori pedagogisti italiani sanno come fare, ascoltali e metti a sistema le esperienze già fatte come Reggio0-6, Senza Zaino, Fondazione Montessori.

#Libera inostribambini

‪#‎RenziLiberaLaScuola

Leave a Reply

Scroll To Top